Risorse in evidenza

VIDEO

Da Superquark: L’Uomo – documentario della BBCPiero Angela

La puntata del 17 Agosto di “Superquark”, si apre con documentario della BBC della serie Un Pianeta Perfetto dal titolo “L’Uomo”. Viviamo lo sappiamo, in un’epoca cruciale per il clima del pianeta. Uno dei principali accusati è un gas invisibile, il biossido di Carbonio, o CO2. Quasi tutte le attività moderne lo producono bruciando combustibili fossili. Rilasciamo nell’atmosfera 100 volte più CO2 di tutti i vulcani messi assieme. Questo gas intrappola il calore del Sole e fa innalzare le temperature globali. E questo destabilizza una delle forze vitali del pianeta: il tempo atmosferico. Ogni grado in più, genera fenomeni estremi e fuori controllo, dalle siccità alle piogge devastanti. 

Ne approfittiamo per ricordare Piero Angela, ringraziandolo per il suo impegno nella comunicazione della crisi climatica.

[gratis; RaiPlay]

Sapiens – Un solo pianeta 2022 – Puntata del 18/06/2022 | Mario Tozzi

Il potente j’accuse di Mario Tozzi in prima serata. Un messaggio vitale. 🙏

I responsabili della crisi climatica (che- spoiler- sta mettendo già a rischio la sopravvivenza stessa delle persone e delle aree più vulnerabili del pianeta e quella delle nostre giovani e future generazioni) hanno nomi e cognomi.
E devono pagare per il danno che stanno causando.

Riguarda la puntata se te la sei persa.

[gratis; RaiPlay]

PODCAST

Segui la puntata “Elezioni per il clima” di News dal News dal pianeta Terra, a cura di Giovanni Mori.
“Ma per chi dobbiamo votare?”
Specialmente in tempi di crisi climatica questa cosa del mettere una X da qualche parte dovrebbe essere una delle cose più potenti che abbiamo a disposizione.
C’è un breve riassunto di 10 questioni fondamentali che Vincenzo Balzani e Energia per l’Italia sottopongono a elettori e politici.
C’è l’Agenda Climatica che abbiamo fatto con 5 proposte super 🤟
C’è Luca Iacoboni del think tank ECCO che ci spiega l’analisi che hanno fatto dei programmi elettorali dal punto di vista del clima (e che trovate linkato nella puntata).
Sono poco più di 8 minuti per capire cosa è importante tenere a mente quando dovremo fare quella famosa X.

News dal pianeta Terra | Giovanni Mori

Una panoramica selezionata delle notizie da non perdere, per non rimanere fuori dal mondo. A cura di Giovanni Mori, attivista di Fridays for Future Italia.

Il daily firmato LifeGate disponibile ogni mattina entro le ore 8:00 su tutte le piattaforme di streaming.

[gratis; LifeGate, Spotify]

LETTURE

Aprite gli occhi. La mia lotta per dare una voce alla crisi climatica | Vanessa Nakate (romanzo)

«La gente in Uganda, in Africa, e in tutto quello che prende il nome di Sud globale sta perdendo case, raccolti, guadagni, e persino la vita, e qualsiasi speranza di un futuro vivibile, e li sta perdendo ora. Questa situazione non è solo tremenda, è anche ingiusta. Chi ha meno risorse e meno ha contribuito alla crisi si trova a fare i conti con le sue conseguenze peggiori: inondazioni più frequenti e più gravi, siccità più lunghe, ondate di caldo estremo e innalzamento del livello dei mari. Un pianeta più caldo di due gradi centigradi è una condanna a morte per Paesi come l’Uganda. Eppure, già mentre leggete questo libro, siamo sulla buona strada perché le temperature salgano molto molto di più di due gradi.»

[editore]

Vanessa è stata al salone del libro di Torino il 20 Maggio! Potete ascoltarla in questa intervista di Repubblica

Ecologia digitale – Per una tecnologia al servizio di persone, società e ambiente | Gerry McGovern, Carlo Gubitosa, Francesco Cara, Giuseppe Palazzo, Alberto Prina Cerai, Alessandro Cillario, Stefano Onofri, Giacomo Venezia, Stefana Broadbent, Dario Pizzul, Stefano Trumpy, Tommaso Goisis, Stefania Paolazzi, Maurizio Napolitano, Giulia Monteleone, Matteo Spini, Nicola Bonotto, Savino Curci, Antonio Alessio Di Pinto, Gauthier Roussilhe, Massimo Acanfora, Duccio Facchini, Andrea Siccardo, Marianna Usuelli, Stefano Zoja (saggio).

Spegnete il computer! Il mondo digitale è meno verde di quello che sembra. Se non sapete che cos’è uno zettabyte e qual è il suo “peso carbonico” o se siete stufi di essere “profilati”, questo libro fa per voi. Perché spiega in modo chiaro che il cloud non è tra le nuvole ma in data center che consumano energia e producono CO2 ogni volta che spediamo una mail. Perché dice nero su bianco che il dominio delle Big Tech minaccia non solo l’ambiente, ma anche i diritti dei lavoratori, la nostra riservatezza, la trasparenza del mercato e delle elezioni. Perché denuncia la “monetizzazione” della nostra attenzione e del nostro tempo. Perché racconta come i “dati” siano diventati il petrolio del nostro tempo e perché invece dovrebbero essere dei “beni comuni”. Perché affronta il rapporto tra politica e web e il possibile ruolo della e-democracy. Perché ribadisce – come diceva Stefano Rodotà – che è necessario un “Internet Bill of Rights”. Perché, ultimo ma non meno importante, permette di conoscere e praticare un “consumo critico” di tecnologia, di ribellarsi – senza essere hacker -, di progettare un web a basso impatto e di prevenire l’e-waste: per un mondo digitale pulito, aperto, rigenerativo.

[sito editore altreconomia]