Fridays For Future • Italia
2.42K subscribers
1.38K photos
108 videos
690 links
🔴 Il canale di Fridays For Future Italia aperto a tutte e tutti!

www.fridaysforfutureitalia.it
www.facebook.com/FridaysItalia
www.instagram.com/fridaysforfutureitalia
www.twitter.com/fffitalia

📩 Entra nel gruppo: https://fffutu.re/group
Download Telegram
to view and join the conversation
💥 ACTIVISM WORKS 💥

Con un verdetto storico, ieri un tribunale dei Paesi Bassi ha stabilito che Shell è responsabile di aver danneggiato il clima del Pianeta.

È la prima volta
che una grande compagnia di combustibili fossili viene ritenuta responsabile di aver contribuito alla crisi climatica.

È anche la prima volta che vediamo inserite nel calcolo delle emissioni di cui si rende responsabile Shell anche quelle finali, prodotte dall'utilizzo del petrolio che estrae e vende - sembrerebbe ovvio, ma c'è voluto una sentenza per sgamare questo tipico omissis delle compagnie.

Quello di oggi è un chiaro segnale per l’industria dei combustibili fossili. Il carbone, il petrolio e il gas devono rimanere dove sono, sottoterra.

Sempre di più cittadin_ di tutto il mondo chiedono giustizia sul clima.

Unisciti a noi per combattere per un futuro vivibile per tutt_.

Per approfondire👇
Reuters
Greenpeace
🏖️ Il 29 Maggio tutt@ a Civitavecchia!

📖 Civitavecchia è uno dei poli energetici più grandi d'Europa, ospita due centrali a carbone altamente inquinanti.

Ci sarebbe bisogno di bonificare e decarbonizzare, mentre il piano di Enel è di costruire una nuova centrale a gas, mettendo a rischio circa 500 posti di lavoro👷🏻‍♀️👷🏻‍♂️

Le realtà territoriali hanno lanciato il manifesto #CivitavecchiaBeneComune con progetti alternativi per la giusta transizione ecologica, a partire dal Porto ad energia rinnovabile.

📢 Raggiungici sabato 29 maggio 2021 ore 18:00 a Piazzale Gugliemotti. Evento qui

La transizione non passa per il GAS ‼️

Segui FFF Civitavecchia, No al fossile e Comitato Sole
Il 20 aprile il Regno Unito ha annunciato a sorpresa il suo nuovo obiettivo intermedio nel piano nazionale di decarbonizzazione.

Promette di tagliare il 78% delle emissioni nette rispetto ai livelli del 1990 entro il 2035. Un target più ambizioso di quanto ipotizzato finora dal governo locale, ma che non deve far abbassare la guardia.

📊Come già abbiamo denunciato a proposito della Legge sul Clima Europea, questi calcoli non tengono conto delle riduzioni ottenute con la delocalizzazione di impianti energetici ed industrie inquinanti. Facile diminuire le emissioni, se ci si limita a spostarle fuori dai propri confini!

🗣Accogliamo con favore i nuovi target inglesi, ma senza regole chiare e azioni immediate non è possibile fidarsi. Johnson, agisci ora, dimostraci che stai dalla parte giusta della storia!

Fonte
Avete presente la #Siberia? Quella terra che immaginiamo sempre coperta di #ghiacci, con le #renne e la #neve? Ora ci sono più di trenta gradi.

Ed è un problema enorme (pensa di essere una renna a trenta gradi con la pelliccia). Ma non solo, a quelle temperature il rischio di #incendi aumenta tantissimo, il ghiaccio fonde e il rilascio di gas #climalteranti aumenta.

🗣 Cosa serve ancora per far capire alle istituzioni che la #crisiclimatica è già qui?

Come Fridays For Future abbiamo elaborato una campagna rivolta ai governi che trovate qui👉https://ritornoalfuturo.org

Per approfondire
🎬 CI VEDIAMO IN SALA

Comincia la lunga serie di proiezioni del film NOW, in tutte (o quasi) le sale d'Italia.
Durante gli eventi organizzati da Wanted saremo, infatti, proprio noi di Fridays Italia a introdurre il film, che parla di storie di attivismo e molto altro.

Ci vediamo quindi per la prima proiezione in collaborazione con LifeGate all'Anteo di Milano questo lunedì 7 Giugno alle 21.30 con Martina Comparelli (portavoce del nostro movimento) che ci introdurrà al film prima della sua fantastica visione.
Oggi è la giornata mondiale per l'ambiente 🌱 🌞 per festeggiare FACCIAMO CAUSA ALLO STATO

Settembre 2019: 7 milioni e mezzo di persone in piazza in tutto il mondo chiedono giustizia climatica. In Italia siamo più di un milione.

Pazzesco no!?

Ma non è bastato.

Se i governi di tutto il mondo rispettassero le loro promesse (cosa che l’Italia non sta facendo), saremmo dirett_ verso temperature più alte di oltre 2 gradi, una catastrofe climatica: migrazioni di massa, regioni desertificate, scarsità di acqua e cibo, emergenza continua.

Non vogliamo che questo sia il nostro futuro, eppure è già il presente di molt_.

Come dimostrato da Climate Analytics dobbiamo ridurre le nostre emissioni ALMENO del 92% entro il 2030 per non superare la soglia del grado e mezzo.

Ma durante la pandemia, i paesi del G7 compresa l’Italia, hanno investito miliardi di euro nei settori inquinanti come combustibili fossili, automotive, aviazione, e nella maggioranza senza condizionalità.

Non abbiamo altra scelta, facciamo causa allo stato.

E lo facciamo insieme a @asud_onlus e tante altre associazioni

Segui @giudizio_universale su Instagram e Facebook

#GiudizioUniversale
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
Oggi Laura ci parlerà di un po' di notizie scoop provenienti dal mondo dell'energia:

1️⃣La IEA (International Energy Agency) ha indicato un nuovo percorso che il mondo può seguire per arrivare a EMISSIONI 0 ENTRO IL 2050. Un vero rapporto game changer per il complicato sentiero della transizione.

2️⃣La Royal Dutch Shell, compagnia petrolifera tra le più grandi del mondo, è stata recentemente giudicata colpevole dal Tribunale dell'Aja. Una sentenza storica.

Change is coming, whether you like it or not!💪