"<\/a>
\n
<\/i><\/a><\/div>\n
\n \n \n \n \n <\/path>\n <\/path>\n <\/path>\n <\/path>\n <\/g>\n <\/svg>\n <\/i>\n
Fridays For Future \u2022 Italia<\/span><\/a><\/div>\n\n\n\n
<\/div>\n<\/a>\n
"Ho quattordici anni e sto progettando la mia vita mentre immagino il mio futuro. Sogno di intraprendere la strada della biologa marina ma ho fatto un calcolo: nel 2050 avr\u00f2 l\u2019et\u00e0 di mia madre, un'et\u00e0 nella quale la propria carriera dovrebbe essere definita e stabile. Ma a quel punto che cosa rimarrebbe del mare?L'anidride carbonica presente in atmosfera \u00e8 gi\u00e0 oggi a livelli pi\u00f9 alti degli ultimi 800.000 anni, e sta ancora crescendo. Leggendo gli studi degli scienziati mi accorgo che la CO2 verr\u00e0 assorbita dagli oceani, determiner\u00e0 l\u2019acidificazione dell\u2019acqua e questo dannegger\u00e0 le strutture di carbonato di calcio che proteggono il fitoplancton e i piccoli organismi marini, interrompendo lo sviluppo di interi ecosistemi.Le variazioni di temperatura dell'acqua sconvolgeranno le correnti marine provocando danni imprevedibili. La maggior parte delle specie marine andr\u00e0 incontro all\u2019estinzione e la barriera corallina \u00e8 gi\u00e0 matematicamente del tutto distrutta.[...]<\/code><\/div>\n\n